CAPITOLO 1 Le AMICIZIE

Scorrere per scoprire di più

1.1 - LE CREAZIONI

La collana Aigle Protecteur rende omaggio alla Parigi russa di Gabrielle Chanel. L’aquila a due teste in platino e diamanti veglia sui rari diamanti taglio portrait che affiancano le file di diamanti taglio briolette.

1.2 - LA STORIA

“I russi mi affascinavano” Gabrielle Chanel
© 1976, HERMANN, www.editions-hermann.fr
Serge

Dal 1917 Parigi è stata presa d’assalto da un’ondata migratoria di esuli russi fuggiti dalla rivoluzione, ma già nel 1909 Serge Diaghilev, grande critico d’arte, impresario teatrale, organizzatore e direttore artistico di spettacoli di balletti, porta con sé nella capitale francese lo spirito della sua Russia natale. Grazie ai sensazionali esordi dei Ballets Russes, una troupe parigina di ballerini russi destinata a diventare la compagnia di danza classica più influente del XX secolo, Diaghilev instilla una certa visione della Russia nell’immaginario parigino.

la collana Aigle Protecteur

In questo video, la modella indossa la collana Aigle Protecteur

Pur partendo da origini e ambienti culturali molto diversi — lui proveniva da una ricca e colta famiglia russa; lei, orfana, era stata cresciuta in convento dalle suore — Gabrielle Chanel e Serge Diaghilev erano indubbiamente anime gemelle, unite dalla stessa devozione al proprio lavoro e dalla stessa personalità libera dalle convenzioni. Una sera, nella sua residenza al 29 di rue du Faubourg Saint Honoré, Coco Chanel organizza un evento grandioso in onore di Diaghilev: una magnifica festa in cui i russi si trovano fianco a fianco con artisti e personalità del bel mondo parigino, accompagnati dalla musica di un’orchestra in una sontuosa cornice.

La modella indossa la collana Aigle Protecteur
Gabrielle e i suoi amici
Gabrielle Chanel circondata da amici, tra cui Igor Stravinsky e Serge Lifar, la star dei leggendari Ballets Russes di Serge Diaghilev, © Foto Roger Schall / Collezione Schall
Gabrielle Chanel circondata da amici, tra cui Igor Stravinsky e Serge Lifar
Gabrielle Chanel presenzia ad una cena. Foto tratta dall’edizione americana di Harper’s Bazaar del febbraio 1923, p. 29 - Tutti i diritti riservati.
“Serge inventò una Russia per gli stranieri e, naturalmente, gli stranieri ci credettero”
Paul MORAND, L’Allure de Chanel, 1976, © Hermann p. 103

Gabrielle Chanel osserva Parigi innamorarsi follemente dei suoi ballerini e della sua versione romanzata della raffinatezza russa, osservazione che avrebbe avuto conseguenze decisive. Nel 1922, Coco lancia una collezione ispirata alla Russia che vede protagonisti rubachka, sciarpe babuchka e ricami folcloristici: la Russia secondo Gabrielle Chanel.

1.3 - SAVOIR FAIRE

1.3 - SAVOIR FAIRE

Ispirandosi agli oggetti russi che decorano l’appartamento di Gabrielle Chanel, lo Studio Creativo di CHANEL propone un primo schizzo della collana Aigle Protecteur, caratterizzata dalla stessa aquila a due teste che troneggia sul sontuoso specchio di Coco Chanel.