CHANEL NEWS

credits
credits

© Courtesy The Metropolitan Museum of Art

chanel_the_metropolitanmuseumofart

© Courtesy The Metropolitan Museum of Art

CHANEL & IL METROPOLITAN
MUSEUM OF ART

Alcune delle più memorabili mostre di moda hanno avuto luogo al Costume Institute di New York, parte del Metropolitan Museum of Art dal 1946. L'Istituto, che condivide lo spirito audace della Maison, nel 2005 ha fornito il setting perfetto ad un'importante retrospettiva CHANEL. I modelli degli anni '20 di Gabrielle Chanel sono stati esposti insieme alle creazioni di Karl Lagerfeld. In occasione della mostra 'Manus x Machina' del 2016, i visitatori hanno potuto scoprire numerosi look CHANEL esplorando i legami tra la moda e le innovazioni tecnologiche.

I modelli della Maison non vengono unicamente esposti ma sono anche indossati ogni anno al Met Gala da celebrità e ambasciatori come Kristen Stewart e Lily-Rose Depp. Karl Lagerfeld ha scelto il Metropolitan Museum of Art per presentare la prossima collezione Métiers d'art 2018/19, il 4 dicembre. 

#CHANELinNYC

I MÉTIERS D'ART 2018/19
ARRIVANO A NEW YORK

La collezione 2018/19 disegnata da Karl Lagerfeld e realizzata dai Métiers d’art CHANEL verrà svelata al Metropolitan Museum of Art, il 4 dicembre.

#CHANELMetiersdart

MAISON MICHEL
MODISTA DAL 1936

Laboratorio creativo in perpetua evoluzione, Maison Michel è stata fondata nel 1936 da Auguste Michel. Depositario di un'eccezionale tradizione, la Maison ha conservato e trasmesso tutti i segreti del mestiere di modista di cappelli ai suoi specialisti e artigiani.
La Maison perpetua il dialogo creativo con CHANEL attraverso i suoi copricapi, che abitualmente completano i look delle collezioni. Pagliette, mezze velette, cappelli, e berretti di maglia donano un nuovo tocco ad un ampia gamma di copricapi classici, interpretando in più varianti i codici di CHANEL.

#CHANELMetiersdart

ATELIER MONTEX
ARTIGIANO DEL RICAMO DAL 1939

Atelier di ricamo contemporaneo nel cuore di Parigi, Montex crea motivi esclusivi dal design moderno, sia sofisticato che innovativo, che contribuiscono a valorizzare le collezioni CHANEL. Per realizzarli, l'Atelier Montex impiega la tecnica a crochet de Lunéville e le sue celebri centenarie macchine per il ricamo Cornely, ad avviamento meccanico o manuale

#CHANELMetiersdart

karl_lagerfeld_newyork

KARL LAGERFELD
& NEW YORK

"Di New York adoro l'energia, l'atmosfera, la gente, l'architettura, la confusione, il mix.’’ — Karl Lagerfeld
Il direttore artistico della Maison ha costantemente tratto ispirazione dalla città che ha ospitato numerose sfilate e mostre di moda CHANEL.

Nel 2005, Karl Lagerfeld ha presentato la collezione Métiers d’art nella boutique CHANEL sulla 57esima strada. Due anni dopo, la collezione Crociera ha sfilato alla Grand Central Station, luogo iconico di Manhattan. I newyorkesi hanno anche avuto l'opportunità di scoprire il lavoro di Karl Lagerfeld attraverso mostre organizzate nella città. Nell'autunno del 2008, il padiglione ‘Mobile Art’ realizzato dall'architetto Zaha Hadid dietro richiesta di Karl Lagerfeld, ha sostato a Central Park. Nel 2012, la mostra itinerante ‘The Little Black Jacket’ è stata presentata a SoHo, mettendo in evidenza l'icona della Maison.

Che si trattasse della Fifth Avenue, di Harlem o di Brooklyn, la città ha spesso fatto da scenografia alle campagne pubblicitarie CHANEL attraverso l'obiettivo di Karl Lagerfeld. Le strade infinite, i balconi in ferro battuto, le facciate in mattoni rossi, i semafori e la segnaletica stradale - sono gli elementi che hanno nutrito l'immaginazione del creatore, ispirandolo ad associare CHANEL a questo paesaggio urbano.

Quest'anno, la città di New York lo ha nuovamente ispirato. La collezione Métiers d’art Paris-New York 2018/19 verrà svelata al Metropolitan Museum of Art il 4 dicembre.

#CHANELinNYC

LOGNON ARTIGIANO DEL PLISSÉ DAL 1853

Maison Lognon sposa le abilità artigianali tradizionali con la tecnologia digitale ha sviluppato un know-how all'avanguardia. I suoi esperti dalle mani abili creano elaborati giochi di volume su piatte distese di tessuto attraverso un processo molto impegnativo che richiede una scrupolosa accuratezza e un'approfondita conoscenza delle caratteristiche di ciascun materiale. La plissettatura perfetta richiede ai due artigiani che lavorano insieme, una tacita coordinazione e una perfetta sincronizzazione a quattro mani. 

#CHANELMetiersdart

LEMARIÉ
ARTIGIANO DELLE PIUME E DEI FIORI DAL 1880

Maison Lemarié è stata fondata nel 1880 da Palmyre Coyette. Specializzata in fiori e piume, Lemarié eccelle anche nella "couture" (intarsi, volant, punto smock sofisticato..) e nella plissettatura. La Maison, entrata a far parte dei Métiers d'art CHANEL nel 1996, è un partner indispensabile per la realizzazione delle dieci collezioni annuali CHANEL disegnate da Karl Lagerfeld.

#CHANELMetiersdart

credits
credits

© Boris Lipnitzki / Roger-Viollet

chanel_at_the_newyorkworldsfairin1939

© Boris Lipnitzki / Roger-Viollet

CHANEL ALL'ESPOSIZIONE UNIVERSALE
DI NEW YORK NEL 1939

CHANEL tra i rappresentanti francesi dell'alta moda e la profumeria all'Esposizione Universale di New York nel 1939. Nel padiglione francese, la Maison ha presentato una scultura con oggetti collocata dietro finestre di cristallo, evocando i tratti emblematici delle sue creazioni.

La prossima collezione Métiers d’art verrà presentata il 4 dicembre, a New York.

#CHANELinNYC

DESRUES
ARTIGIANO DEI BIJOUX FANTASIA DAL 1929

La combinazione tra savoir-faire e creatività definisce il talento della Maison Desrues, 'parurier d'art'. La fabbrica, fondata da Georges Desrues nel 1929, ogni stagione realizza bottoni, gioielli, fibbie per cinture e chiusure per borse. Partner CHANEL dal 1965, Desrues è il primo Métier d’art acquisito dalla Maison nel 1985.

#CHANELMetiersdart

credits
credits

© New York Times Co.

gabrielle_chanelsfirstvisittonewyork

© New York Times Co.

IL PRIMO VIAGGIO A NEW YORK
DI GABRIELLE CHANEL

Nel 1931, Gabrielle Chanel intraprende il suo primo viaggio verso gli Stati Uniti. Approfittò dell'invito a Hollywood da parte del famoso produttore Samuel Goldwyn - che desiderava lei vestisse le sue attrici dentro e fuori dal set cinematografico - per visitare New York. Accompagnata dalla sua amica Misia Sert, Gabrielle Chanel scopre la città e la sua architettura. Mademoiselle soggiorna all'Hotel Pierre, dove viene dato un ricevimento in suo onore.

Il prossimo 4 dicembre, la Maison torna a New York per presentare la collezione Métiers d'art 2018/19 al Metropolitan Museum of Art.

#CHANELinNYC

Condividere

Il link è stato copiato