CHANEL NEWS

spring-summer_2019hautecoutureshowasseenbycarolineissa

LA SFILATA HAUTE COUTURE
PRIMAVERA-ESTATE 2019
SECONDO CAROLINE ISSA

“Parole, parole, parole”, canta Mina, icona della canzone italiana, al termine della sfilata Haute Couture Primavera-Estate 2019 di CHANEL, una collezione di creazioni spettacolari realizzata dalla più antica Maison Haute Couture al mondo ancora in attività.

Nonostante sia stata una giornata nevosa a Parigi, nell'istante in cui ho varcato la soglia del Grand Palais, mi sono ritrovata in tutto lo splendore di terracotta di Villa CHANEL cinta da un giardino in stile mediterraneo perfettamente curato con una fontana al centro. Il decoro, epico e coinvolgente, con i suoi alti cipressi toscani che fiancheggiavano i gradini della Villa ad evocare le scure serate estive in mezzo allo splendore dei giardini del XVIII secolo, sprigionava tepore.

La prima silhouette che ha percorso le scale indossando un lungo tweed metallizzato dal taglio perfetto ed elegante, i bijoux floreali di Lemarié tra i capelli e le piume di Desrues ai lobi, ci ha colto più che preparati ad una dose di altissima sartoria e innovazione artigianale CHANEL. Gli incantevoli dettagli floreali si potevano ammirare da qualunque posizione lungo tutta la passerella, anche a moderata distanza.

Dinanzi a noi un giardino rigoglioso, in senso figurato e assoluto. I fiori sono al cuore dell’ispirazione per la collezione di Karl Lagerfeld. Dai fiori di ceramica stratificati dipinti a mano e applicati sugli abiti in paillettes, a quelli veri ed essiccati, meticolosamente protetti dalla resina, ripiegati e cuciti sulla distesa floreale di perle dell’abito dalle maniche effetto bolero, le declinazioni vegetali sono infinite.

Il savoir-faire è stato presentato con discrezione. I grandi orli arrotolati della gonna di raso a campana nelle nuance verde prateria e rosa pastello rivelano sontuose distese di ricami floreali. Le pieghe realizzate a mano sull’eterea organza ricamata di fiori composti di piume fluttuano con nonchalance.

L’eccezionale savoir-faire è sempre al cuore dell’Haute Couture CHANEL. L’audacia creativa e l’impronta artigianale dei diversi atelier Métiers d’art - dai ricami di Lesage, alle piume e i ricami floreali di Lemarié, ai bijoux di Desrues sino al plissé dei maestri di Lognon - tutto converge per trasformare il sogno in realtà. Le tecniche artigianali e il tempo necessario alla realizzazione di ciascun elemento sono semplicemente straordinari. È questo che, prima di tutto, rende così meravigliosa la couture CHANEL. Al termine della sfilata, le parole di Mina hanno continuato a riecheggiare nelle mie orecchie facendomi sognare. Nei prossimi giorni, il meraviglioso decoro di Villa CHANEL rimarrà un ricordo e il Grand Palais tornerà ad essere il Grand Palais. La magia della Haute Couture CHANEL, invece, vivrà oltre la sfilata, nella sua impossibilità di essere tradotta in parole.

#CHANELHauteCouture
#VillaCHANEL

00/4
look_56_spring-summer2019hautecouture

LOOK 56
HAUTE COUTURE
PRIMAVERA-ESTATE 2019

L'ultima collezione Haute Couture rende omaggio agli artigiani del lusso francese 'marchands-merciers' del XVIII secolo. Interamente ricamato di paillettes, il tailleur bianco rivela motivi floreali ispirati alla porcellana della Manifattura di Vincennes.

#CHANELHauteCouture
#VillaCHANEL

IL SAVOIR-FAIRE DELLA
COLLEZIONE HAUTE COUTURE

La creatività e il  savoir-faire degli atelier Haute Couture e dei Métiers d’art CHANEL si rivelano nella collezione Primavera-Estate 2019 disegnata da Karl Lagerfeld.

#VillaCHANEL
#CHANELHauteCouture

00/4
chn-look-1-spring-summer-2019-haute-couture-alias

LOOK 1
HAUTE COUTURE
PRIMAVERA-ESTATE 2019

Battezzato 'Il nuovo CHANEL' da Karl Lagerfeld, il tailleur in tweed Haute Couture della Maison di questa stagione, è estremamente semplificato. Percorso da tratteggi incrociati che si dissolvono nel tessuto, ricamato nel tweed e intrecciato con filati iridescenti. Lo scollo a barchetta ricade, come di consueto, in linea retta su spalle marcate, ma con una linea leggermente curva che conferisce un tocco arrotondato ad una silhouette molto snella; un'allusione allo spirito geometrico dei giardini francesi. 

#CHANELHauteCouture

#VillaCHANEL

00/6
look_54_spring-summer2019hautecouture

LOOK 54
HAUTE COUTURE
PRIMAVERA-ESTATE 2019

I fiori, uno dei temi principali della collezione, vengono declinati in numerose colorazioni e texture sulle silhouette disegnate da Karl Lagerfeld. In una costante ricerca di innovazione, i Métiers d’art CHANEL realizzano fiori di ceramica dipinti a mano che vengono poi assemblati su abiti interamente ricamati di paillettes.

#VillaCHANEL
#CHANELHauteCouture

00/3
look_6_spring-summer2019hautecouture

LOOK 6
HAUTE COUTURE
PRIMAVERA-ESTATE 2019

Il tailleur in tweed Haute Couture Primavera-Estate 2019, allungato e affusolato come una tunica, presenta un nuovo dettaglio strutturale che restituisce l'illusione di un bolero.

#CHANELHauteCouture
#VillaCHANEL

00/4
look_41_spring-summer2019hautecouture

LOOK 41
HAUTE COUTURE
PRIMAVERA-ESTATE 2019

In linea con la leggerezza e lo stile del XVIII secolo, principale fonte d'ispirazione della nuova collezione Haute Couture, un abito 'lingerie' in chiffon bianco plissé impreziosito da intarsi di pizzo nobilitato, rivela una silhouette slanciata. 

#CHANELHauteCouture

#VillaCHANEL
 

Condividere

Il link è stato copiato