CHANEL NEWS

UNA GIORNATA A PARIGI CON AOKBAB
COLLEZIONE CROCIERA 2018/19

La modella thailandese passeggia lungo le rive della Senna e si immerge nell'atmosfera parigina indossando i look della collezione Crociera, che verrà presentata in Thailandia il 31 ottobre.

Maggiori dettagli su chanel.com

LA CROCIERA,
IL MOMENTO PER UNO SCALO
CON CHANEL

Più che una tradizione, mettersi in viaggio per la collezione Crociera è un appuntamento molto atteso. È la certezza di un cambio di scenario, della scoperta di un luogo, di un'epoca, di un' "art de vivre".

Verso la fine dell'autunno del 1919, Gabrielle Chanel creò la prima collezione Crociera, inconsapevole che avrebbe dato il via a una nuova tendenza. Più leggeri e confortevoli, i modelli in jersey erano ideali per lo yachting, le stazioni termali, le località balneari e le destinazioni soleggiate.

Al suo arrivo nel 1983, Karl Lagerfeld ha dato nuova vita al trait d'union tra due stagioni, trasformandolo in uno dei momenti più importanti dell'anno. Non solo ha risposto alle necessità di coloro alla costante ricerca del sole in inverno, ma ha trasformato l'abbigliamento da crociera in una linea che anticipa l'arrivo di giornate miti creando una collezione che incarna le destinazioni di viaggio più importanti del mondo: New York, Los Angeles, Miami, Venezia, Saint Tropez, Cap d'Antibes, Singapore, Seoul, Tokyo e, naturalmente, Parigi.

#CHANELCruise
#CHANELinBangkok

00/5
penelope-cruz-in-karl-lagerfelds-studio

PENÉLOPE CRUZ
NELLO STUDIO DI KARL LAGERFELD

Un'anteprima della campagna pubblicitaria Crociera 2018/19 con Penélope Cruz, fotografata da Karl Lagerfeld nel suo studio parigino. L'attrice, appena arrivata sul set fotografico, saluta il direttore artistico della Maison e Lucia Pica, CHANEL Global Creative Make up and Color Designer.

La campagna pubblicitaria verrà svelata il 31 ottobre, quando la collezione sarà disponibile in boutique e su chanel.com

credits
credits

© Anne Combaz

the-show-as-seen-by-anne-berest

© Anne Combaz

LA SFILATA PRIMAVERA-ESTATE 2019
SECONDO LA SCRITTRICE ANNE BEREST

Se l'abito in quanto oggetto è al tempo stesso testuale e tessile, è perché le due parole condividono l’etimologia latina textilis, ricordando che la trama di un tessuto può essere paragonata all’intreccio di una storia. I materiali possono essere trasformati in un filone narrativo – quelli del sfilata CHANEL ispirata al mare rappresentano l’ordito della storia di un gesto estremamente preciso, che consiste nel togliersi le scarpe per camminare a piedi nudi lungo la battigia. Con colori freschi e frizzanti come l’alba di una mattina estiva, gli abiti diventano un mezzo nel significato chimico del termine: sono volatili e pertanto trasmettono particelle di immagini istantanee.

E all’improvviso, tutti noi spettatori riscopriamo questo desiderio, nitido e impellente, di rimboccarci i pantaloni e sentire le carezze dell’acqua sulle caviglie, un’emozione impercettibile che contiene un’idea immensa di libertà. Quest’emozione porta con sé una moltitudine di immagini: un bagno a mezzanotte e il rientro a casa alle prime luci del mattino, i cocktail gustati con cannucce fluorescenti, l'attrito della pelle nuda sul costume – e giovani ragazze nell’immaginario villaggio di Balbec di Marcel Proust baciare le labbra salate dei surfisti di Baja in California, mentre Gabrielle Chanel giunge a Deauville per un appuntamento col destino..

Questo è Karl. Ognuna delle sue sfilate è la messa in scena di un ricordo memorabile. Intercalati tra la vista e gli abiti vi sono strati del tempo che sedimentano momenti destinati ad essere ricordati, sognati o immaginati. Con un gesto, un oggetto o decoro, ci trasporta all’interno di un momento sospeso da qualche parte, tra il ricordo di chi è stato e la presenza di chi deve ancora venire. Karl Lagerfeld non mette mai le donne in difficoltà, né in imbarazzo: al contrario le guida offrendo loro gli strumenti per l’autostima. In questo risiede la sua sorprendente modernità.

#CHANELByTheSea
#CHANELSpringSummer

00/3
graphic-lines

LINEE GRAFICHE

I bottoni bijoux e la passamaneria monocromatica che accentuano le cuciture, le tasche multiple e le fodere degli ensemble in pelle bicolore della collezione Primavera-Estate 2019, aggiungono tocchi grafici ai look di questa stagione.

#CHANELByTheSea
#CHANELSpringSummer

00/4
evening-dress

L'ABITO DA SERA

L’abito da sera riprende in filigrana le note estive della collezione Primavera-Estate 2019. Gli abiti neri rivelano origami realizzati con nastri di chiffon, che richiamano le ondulazioni che si formano sulla sabbia quando l’onda si ritrae, o onde di paillettes iridescenti dai riflessi bluastri. L’abito a trapezio in tulle e i top impreziositi da plastron in paillettes sono leggeri e ariosi, come animati da una brezza estiva. La stessa fluidità ariosa si ritrova in alcune mantelle da sera con lunghe frange di pelle.

#CHANELByTheSea
#CHANELSpringSummer

00/3
beach-accessories

ACCESSORI PER LA SPIAGGIA

Le solari borse estive sono pervase dell'atmosfera della collezione in cui la spiaggia incontra il mare e il cielo azzurro. Giochi d'acqua e luce sono trasposti sulle borse di spugna che evocano gli asciugamani da spiaggia, le minaudière a forma di conchiglia sono impreziosite dalla doppia C e le borse sferiche assomigliano a palloni gonfiabili da spiaggia. Vanity case in paglia intrecciata, borse da shopping XXL in tela impermeabile e pochette a righe blu, completano lo scenario estivo.

#CHANELByTheSea

#CHANELSpringSummer

00/3
suny-yellows

GIALLI SOLARI

Il giallo evoca il colore del sole nella collezione Primavera-Estate 2019, richiamando la luce estiva, le assolate spiagge di sabbia dorata e la limonata fresca. I gialli vibranti e vivaci si mescolano con nuance più chiare nei total look in tweed, illuminando le silhouette e gli accessori, dai mezzi guanti alle vanity case.

#CHANELByTheSea
#CHANELSpringSummer

Condividere

Il link è stato copiato