CHANEL NEWS

00/12
off-the-catwalk

FUORI PASSERELLA

Sfilata Haute Couture Primavera-Estate 2010, Pavillon Cambon Capucines, Parigi

00/6
haute-couture-spring-summer-2010

HAUTE COUTURE PRIMAVERA-ESTATE 2010

Making of del dossier stampa, Studio 7L, Parigi

00/5
slavic-christmas-at-the-printemps-department-store-paris

NATALE SLAVO NEL GRANDE MAGAZZINO PRINTEMPS, PARIGI

Chanel ha creato una istallazione con una coppia di bambole ispirate alla sua sfilata "Paris-Moscou" nel grande magazzino Printemps. Le due marionette esposte in vetrina, la principessa Nadejda e il granduca Dimitri, indossano abiti in miniatura della collezione. Le due figure contrastano con la gigantesca matrioska dipinta a mano, che supera i 5 metri di altezza, collocata all'interno del negozio.

coco-chanels-apartment-3

L'APPARTAMENTO DI COCO CHANEL
LA POLTRONA DEL XVIII SECOLO

È su questa poltrona d'epoca, in legno di noce intagliato e rivestita di raso bianco, che Gabrielle Chanel fu fotografata da Horst nel 1937. Il fotografo raccontò successivamente che Mademoiselle Chanel durante il servizio fotografico era molto pensierosa e attribuì questo stato d'animo ad una storia d'amore. Ma dopo gli scatti, nessuno seppe cosa ne fu della poltrona. Karl Lagerfeld la trovò ad un'asta a Monte-Carlo nel 1980, riconoscendola proprio dalla foto di Horst. È così che la poltrona è tornata nell'appartamento di Gabrielle Chanel.

Realizzata da Chevigny, un grande ebanista del XVIII secolo, questa particolare poltrona mostra proporzioni inusuali che si possono spiegare con la sua origine quale "mezza-vasca". Il pannello di legno (inizialmente destinato ad un serbatoio d'acqua) è stato tagliato e trasformato in una poltrona coperta di raso bianco. I piedi di bronzo rivelano la presenza all’origine di ruote che consentivano alla vasca da bagno di essere spostata da una stanza all'altra.

00/6
exclusive-haute-couture-exhibition-in-tokyo

MOSTRA ESCLUSIVA HAUTE COUTURE A TOKYO

Nel 2004, in collaborazione con l’architetto newyorkese Peter Marino, Chanel ha creato uno straordinario edificio di 10 piani nel cuore del quartiere di Ginza. Oggi la boutique offre una retrospettiva delle creazioni Haute Couture Chanel (modelli di Karl Lagerfeld e Coco Chanel, abiti indossati dalle ambasciatrici del N°5, abiti da sposa e pezzi di Haute Joaillerie). Uno ad uno, essi rivelano come si sono evoluti il savoir-faire e la particolare raffinatezza degli artigiani parigini.
Prendendo ispirazione dal decoro della sfilata Haute Couture Autunno-Inverno 2009/10, cinque flaconi di profumo Chanel N°5 indicano il percorso da seguire per l’esposizione.

Fino al 27 Dicembre nel quartiere di Ginza a Tokyo.

00/6
the-paris-shanghai-show

LA SFILATA PARIS-SHANGHAI

Shanghai, Huangpu River, 3 Dicembre 2009. Luogo della sfilata: il grattacielo di Pudong. "Non possiamo ricostruire la città, così abbiamo realizzato una barca da cui si può ammirare Shanghai. Si tratta di una scatola nera di cristallo con vista su Shanghai", spiega Karl Lagerfeld.

Come preludio, il film di Karl Lagerfeld. Gli schermi spariscono e rivelano una vista panoramica dei grattacieli di Pudong.

Karl Lagerfeld rivisita l’Impero d'Oriente: "La Cina è sempre stata presente: arte, decorazione, statue, paraventi Coromandel. I francesi hanno sempre apprezzato l’arte cinese e orientale in genere, usandola come ispirazione per le decorazioni in Europa fin dal XVII e XVIII secolo".

La collezione coniuga il savoir-faire degli artigiani parigini a quello degli atelier Chanel: "La forza della collezione deriva dalla sua raffinatezza. Bisogna osservare da vicino e quasi toccare il tessuto per capire com’è stato realizzato ed apprezzare il lavoro che vi sta dietro", Karl Lagerfeld.

Tra gli 800 invitati: Vanessa Paradis, Zhou Xun, giovani attrici asiatiche e l’ambasciatrice Chanel Anna Mouglalis.

Condividere

Il link è stato copiato