CHANEL NEWS

chanel-elegance

L'eleganza

"L'eleganza non ha nulla a che vedere con l'abbigliamento, con l'età, con l'estrazione sociale, la razza, lo stile, o altro; Ma è un'attitudine, contraria alla volgarità, un'attitudine morale estranea a qualsiasi giudizio... , L'eleganza è un lusso che non può essere comprato. Una persona elegante lo è sempre." Karl Lagerfeld

credits
credits

©CHANEL Photograph: Laurent Meesemaecker

la-pausa

©CHANEL Photograph: Laurent Meesemaecker

LA PAUSA

Il 30 settembre 1928 Gabrielle Chanel acquista un terreno sulle cime di Roquebrune-Cap Martin sul quale fa costruire una villa, la sola tra le sue proprietà interamente immaginata e decorata dalla stilista. Affida il progetto al giovane architetto Robert Streitz, conosciuto grazie al Duca di Westminster.

Realizzata in breve tempo, la villa viene consegnata nel gennaio del 1930 e ribattezzata “La Pausa”, traendo ispirazione dalla cappella che sorgeva un tempo sul sito presso il quale Maria Maddalena avrebbe sostato durante il suo viaggio da Gerusalemme. L’edificio è ricca di riferimenti all’architettura dell’abbazia di Aubazine, dove Gabrielle trascorse la sua infanzia, come, ad esempio, la replica della grande scalinata divenuta l’elemento centrale della sala d’ingresso. I tre edifici costituiscono un’unica, grande dimora attorno a patio esterno con colonne Al suo interno, lo stile è semplice ed elegante, definito da ambienti ampi di colore bianco riscaldati dall’arredamento rustico e confortevole, tappeti dai colori vibranti, specchi a raggiera e grandi lampadari, che conferiscono un senso di modernità all’insieme.

Nel 1930, La Pausa fu protagonista di un reportage speciale sulla rivista americana Vogue dal titolo ”La dimora di mademoiselle Chanel”.

La villa occupa un posto importante nella vita di Gabrielle Chanel. Nell’arco di un ventennio vi soggiorna spesso, circondandosi degli amici più cari: il duca di Westminster, Jean Cocteau, Salvador Dalì e la moglie Gala (l’artista vi dipinse “L’istante Sublime”) Serge Lifar, Jean e Valentine Hugo, Misia Sert, Paul Iribe, Pierre Reverdy e Gabrielle Labrunie, la sua giovane nipote.

Dopo la morte del duca di Westminster nel 1954, Gabrielle Chanel vende la villa e tutto l’arredamento, all’autore e editore americano Emery Reeves, che a sua volta ospitò figure celebri tra i quali Winston Churchill, Greta Garbo e Jackie Onassis.



MADEMOISELLE PRIVÉ:
LA COLLEZIONE "BIJOUX DE DIAMANTS"
INDOSSATA DALLE CELEBRITIES

In occasione della mostra che si terrà presso la Saatchi Gallery, Karl Lagerfeld ha realizzato una serie di ritratti di celebrities che indossano alcune riedizioni della collezione "Bijoux de Diamants".
Il servizio fotografico ha riunito in particolare Kristen Stewart, Lily‑Rose Depp, Vanessa Paradis, Keira Knightley, Stella Tennant e Julianne Moore, intervistate per l'occasione.

Maggiori informazioni su Mademoiselleprive.chanel.com

MADEMOISELLE PRIVÉ:
PROSSIMA MOSTRA
LONDRA, 13 OTTOBRE

Invito per un viaggio straordinario nel mondo della Maison alla Saatchi Gallery.
Maggiori informazioni su Mademoiselleprive.chanel.com

00/11
tilda-swinton-vogue-korea

TILDA SWINTON, VOGUE COREA

Tilda Swinton, fotografata da Hong Yang Hyun per il numero Vogue Corea di Agosto, indossa alcuni modelli della collezione Prêt-à-Porter Autunno-Inverno 2015/16.

L'EFFETTO SCARPA BICOLORE

exposition-korea-now

MOSTRA "KOREA NOW!"

"Korea Now! Design, artigianato, moda e graphic design in Corea"

In occasione dell'inaugurazione dell'anno Francia-Corea, il Museo delle Arti Decorative presenta oltre 400 pezzi di artisti, artigiani, designer, stilisti e artisti grafici, che riflettono l'eclettismo di stili, gusti ed opere contemporanee di questo patrimonio artistico.

Seoul, terra di scambi culturali e di fermento creativo, ha ospitato la sfilata Crociera 2015/16 della Maison Chanel. Due modelli della collezione sono esposti in questa mostra, illustrando l'originalità del costume tradizionale, l'Hanbok, come fonte di ispirazione.

Questo approccio dimostra che le creazioni di moda sono diventate motivo di un importante scambio culturale tra la Francia e la Corea.

Dal 19 Settembre 2015 al 3 Gennaio 2016
Museo delle Arti Decorative
107, rue de Rivoli
75001 Parigi


diamond

DIAMANTE

Nel Novembre 1932, Mademoiselle Chanel presenta nei saloni della sua residenza al n. 29, Faubourg Saint‑Honoré a Parigi, la sua prima ed unica collezione di Alta Gioielleria dal titolo "Bijoux de Diamants". Affascinata dalla luminosità e dalla purezza del diamante, scelse questa gemma perché "rappresenta, con la sua densità, il valore più grande nel volume più piccolo".

LE SLINGBACK - EPISODIO 1

Guardare la collezione scarpe Autunno-Inverno 2015/16 su chanel.com

Condividere

Il link è stato copiato