CHANEL NEWS

© Anne Combaz
00/2
mademoiselle-prive-podcast-3-with-wyman-wong

© Anne Combaz

MADEMOISELLE PRIVÉ
— PODCAST #3
CON WYMAN WONG

In questo nuovo podcast 3.55 di Mademoiselle Privé, Tiffany Godoy ospita Wyman Wong, lirico di Hong Kong. Insieme hanno discusso di ciò che è per lui necessario per creare, della sua passione per Tokyo e Hong Kong, e della sua esperienza con un veggente.

Ascolta il podcast su Apple Podcasts

© Olivier Saillant
00/4
haute-couture-in-the-spotlight

© Olivier Saillant

HAUTE COUTURE
SOTTO I RIFLETTORI

La mostra "Mademoiselle Privé" ad Hong Kong è focalizzata sull'Haute Couture. I processi di fitting e confezionamento vengono presentati in uno spazio permeato dai suoni degli atelier che riecheggiano negli abiti incorniciati e appesi nello spazio espositivo.

La creatività di Karl Lagerfeld e il savoir-faire degli atelier CHANEL si riflettono nei 12 abiti in mostra. Tecniche innovative come i ricami in calcestruzzo e la stampa 3-D ispirano il loro savoir-faire in costante evoluzione.

haute-couture

HAUTE COUTURE

"La Haute Couture è il massimo del lusso. È la perfezione con un carattere esclusivo. Implica pazienza e uno spirito moderno e contemporaneo. La Haute Couture è il simbolo assoluto dell'eleganza e della bellezza del savoir-faire artigiano. In questo risiede il suo splendore e la sua magia." Karl Lagerfeld

credits
credits

© Olivier Saillant

31-rue-cambon-paris-reconstruction-in-hong-kong

© Olivier Saillant

RUE CAMBON 31, PARIGI
RIPRODUZIONE AD HONG KONG

La mostra Mademoiselle Privé ad Hong Kong inizia con un ricordo della facciata del civico 31 di rue Cambon di Parigi, luogo iconico sede della boutique CHANEL e dello studio dove Karl Lagerfeld crea le collezioni in stretta collaborazione con gli atelier. Al piano superiore, accessibile attraverso la celebre scala a specchi, si trova l'appartamento di Gabrielle Chanel. La particolare disposizione degli spazi, che collega l'appartamento privato, gli atelier e la boutique, è rimasta invariata sin dalla loro progettazione nel 1918, ad opera di Gabrielle Chanel.

Condividere

Il link è stato copiato