credits
credits

© Olivier Saillant

spring-summer-2017-haute-couture

© Olivier Saillant

HAUTE COUTURE PRIMAVERA-ESTATE 2017

L’atmosfera Art Déco al n°31 di rue Cambon e il gioco di frammenti di specchi che rivestono i muri della celebre scalinata immaginata da Gabrielle Chanel, hanno ispirato il set della sfilata Haute Couture Primavera-Estate 2017 nella sala principale del Grand Palais.

Al centro dell'allestimento, un immenso cilindro ricoperto da una miriade di specchi. Il pavimento è completamente nascosto da vetri scuri che richiamano la firma di Chanel e, intorno, l’aria pervasa dal profumo di grandi bouquet di calle. Questo straordinario palazzo di specchi è lo scenario perfetto per far sfilare le 70 silhouette di Karl Lagerfeld.

Il filo conduttore della collezione è una palette dalle tonalità delicate e illuminate da note dagli effetti metallizzati per una silhouette impeccabile, che incarna lo spirito Haute Couture la cui eleganza è strettamente legata al minimalismo assoluto. Le tonalità pastello del beige, del rosa, del giallo, del verde e del blu, insieme ai grigi e ai bianchi, si combinano con tocchi d’argento, paillette e colori cangianti che ne accentuano la freschezza. Creazioni dalle linee molto femminili indossate con una cintura sopra la vita, spalle strutturate e fianchi in evidenza. Il tailleur si adatta a questi dettami, impreziosito talvolta da una cintura, o da un drappeggio in vita e abbinato a una gonna a tulipano, il tutto impreziosito da un ciondolo lavallière per creare l’effetto trompe d’oeil di un robe manteau. Sotto gli scintillanti cappotti in tweed, gonne plissettate dai colori chiari giocano in contrasto.

L’abito da sera è sontuoso: tubini e abiti dai grand volumi, stole in tulle, bustini, lunghe gonne, dai materiali preziosi ed eterei che aggiungono un tocco di leggerezza. Radzimir, raso duchesse, organza, taffetà, pizzo floccato e laminato, tulle, jacquard e georgette si arricchiscono di ricami preziosi e decorazioni di piume. Il girovita, di nuovo alto, sottolinea con grazia la fluidità o il volume di ogni capo, e accentua un sentimento di leggerezza amplificato da tocchi d’argento, fogli di acetato, paillette scintillanti e ricami a specchio.

Le acconciature ingellate delle modelle evocano una versione contemporanea delle acconciature à la garçonne, con cappello a tesa in tweed inclinato all’indietro per il giorno. Tutte le modelle della collezione sfilano con calzature con tacchi a spillo in pelle argentata o con stivali dai preziosi ricami.

Françoise-Claire Prodhon

Condividere

Il link è stato copiato