credits
credits

© Philippe Halsman/Magnum Photos - Fundación Gala-Salvador Dalí, Figueres, 2016 - "The Essence of Dalí"

chanel-and-the-artists-dali

© Philippe Halsman/Magnum Photos - Fundación Gala-Salvador Dalí, Figueres, 2016 - "The Essence of Dalí"

CHANEL & GLI ARTISTI
DALí

"L'originalità di Chanel era l'opposto di quella mia", ha detto Dalí. "Da sempre, io esprimo spudoratamente il mio pensiero, mentre lei, senza nascondersi, non lo mostra, ma lo veste... Il suo corpo e la sua anima sono i migliori abiti della terra."

Nel 1929, dopo essere stato ispirato dai cubisti, Dalí incontra a Parigi Miró e Picasso e il gruppo dei Surrealisti, prima di entrare nell'alta società dove conosce Gabrielle Chanel.
Dalì le chiede di collaborare ai decori di "Baccanale". Lei, a sua volta, lo ispira per creare abiti e persino profumi e bijoux.

Chanel nutre un grande affetto per Dalí che, dal suo lato, la chiama "il mio piccolo capsigragne" e si trasferisce a La Pausa nel 1938 dove dipinge "L'Enigma senza fine".

Condividere

Il link è stato copiato