across-space-and-time-the-cruise-collection

LA COLLEZIONE CROCIERA

Nel 1919, la piccola collezione di mezza stagione, proposta da Coco per le sue clienti che villeggiavano in località soleggiate, viene citata da Vogue America. Ai rapidi mutamenti sociali e culturali si accompagna l’emergere di una donna nuova e indipendente, che guida e pratica sport, mentre viaggiare su transatlantici di lusso diventa di moda nell’alta società. L’abbigliamento sportivo si diffonde e Gabrielle vi gioca un ruolo determinante.

Nella sua boutique a Biarritz, Coco propone un abbigliamento sobrio, elegante (pensate a dei pantaloni larghi in stile marinaro, completi da spiaggia e camicie con il collo aperto), pensato per donne abituate a frequentare resort e circoli nautici, fra Paesi Baschi, Riviera e Lido. I suoi modelli, che coincidono con la democratizzazione della moda e l’espansione dei viaggi a partire dagli anni Trenta, sono citati nell’Officiel de la Mode del 1936: “Una collezione di metà stagione completa… ricca di tailleur e abiti da sera”. Nasce così lo spirito Crociera, ideato da Gabrielle. Ormai fuori moda negli anni Cinquanta, la collezione è stata riportata in voga da Karl Lagerfeld subito dopo il suo arrivo in Chanel nel 1983. Presentata in tarda primavera, dopo la collezione Pret-à-Porter, annuncia l’arrivo dell’estate.

In seguito al successo riportato, a partire dal 2000 si svolgono delle sfilate annuali, un’idea che lentamente si sta diffondendo in tutta l’industria della moda. L’abbigliamento sportivo di Chanel si è evoluto in linee più eleganti ed oggi si rivolge ad una clientela attenta alle novità, con pezzi originali introdotti dalla Maison all’incirca ogni due mesi. Raffinate, leggere e colorate, queste silhouette estive - da giorno, da cocktail o da sera - sono particolarmente adatte al clima dei Paesi del Sud America, del Medioriente e del Sudest asiatico.

Unendo le tradizioni di un guardaroba e la modernità di uno stile cosmopolita, la collezione Crociera interpreta il tema del viaggio. Ogni fermata per Karl Lagerfeld è l’occasione per visitare le destinazioni preferite di Gabrielle Chanel e per immaginare quelle che avrebbe amato scoprire.

Gabrielle Chanel e Roussy Sert su una barca - 1935 ca. © All Rights Reserved

Condividere

Il link è stato copiato