la-vie-de-mademoiselle-une-biographie-par-justine-picardie

CHANEL, LA SUA VITA
BY JUSTINE PICARDIE

La gente mi domanda spesso: "Quando hai iniziato a scrivere questo libro su Chanel?" e la risposta è: più di un decennio fa, quando incontrai Karl Lagerfeld per la prima volta. In quell’occasione avrei dovuto intervistarlo per un magazine, ma finimmo per parlare dei ricordi del passato e della moda del futuro: nella stanza si poteva percepire chiaramente la presenza di Coco Chanel. Il suo ritratto è ancora appeso sopra la scrivania di Karl Lagerfeld nello Studio de Création e il suo appartamento al secondo piano è rimasto intatto, nascosto dietro una parete di specchi. A tarda notte, quando rue Cambon è immersa nel silenzio, si ha la sensazione di poter scorgere Mademoiselle Chanel in persona.

Oltrepassata la porta, mi sono ritrovata al di là degli specchi in un mondo straordinario e mi sono resa conto che volevo scoprire di più. Karl Lagerfeld si è rivelato una guida preziosa nel labirinto della leggenda di Coco Chanel, così come la sua amica Claude Delay e la sua pronipote Gabrielle Labruine. Ho avuto anche la fortuna di scoprire alcuni archivi privati, in Inghilterra e Scozia, contenenti foto inedite di Chanel ed un certo numero di lettere e diari che ci hanno rivelato nuovi e sorprendenti aspetti della sua vita. Nel ricercare la verità su questa donna così sfuggente, ho viaggiato dall’abbazia di Aubazine, dove ho potuto trovare indizi sulla sua infanzia, alle remote Highland scozzesi dove Chanel andava a pescare con il Duca di Westminster e con Winston Churchill.

Quando terminai il mio libro - non che si possa mai veramente arrivare ad una conclusione definitiva riguardo a Chanel - mi attendeva un’altra sorpresa.
Monsieur Lagerfeld mi donò un tesoro: una serie di bellissime illustrazioni che facevano luce su quell’enigma che è Coco Chanel, tanto da diventare il punto di partenza per questa nuova fantastica edizione del libro...

Edizioni:
Francia, 24 marzo 2011
Germania, fine aprile 2011
UK e USA, settembre 2011

Condividere

Il link è stato copiato