Consigli di cura
Calzature

5 consigli chiave

Simbolo di Gabrielle Chanel, nome del primo profumo creato dalla Maison, il numero 5 ha un significato speciale in CHANEL. Ecco quindi 5 gesti e consigli da ricordare per conservare nel tempo le proprie calzature CHANEL.

    Per preservare le calzature nel tempo, non indossare lo stesso paio per diversi giorni di seguito. Ulteriori consigli in boutique.

    Se le calzature si bagnano di pioggia o schizzi, asciugarle tamponandole con un panno assorbente che non lasci pelucchi. Non esporle a fonti di calore o alla luce diretta del sole, per preservare il materiale e il colore. Ulteriori consigli in boutique.

    Applicare regolarmente una crema nutriente sulle calzature in pelle morbida, di capretto o pelle di agnello, con un panno morbido. Non utilizzare detergenti o prodotti per la pulizia che potrebbero alterare la finitura del prodotto. Massaggiare la pelle con piccoli movimenti circolari può aiutare a ridurre alcuni segni superficiali. Ulteriori consigli in boutique.

    Prima di riporre le calzature, inserirvi i tendiscarpe e lasciarle all’aria. Quindi riporle nella loro scatola originale. Conservarle in un luogo asciutto, lontano da umidità o da con forti variazioni di temperatura. Ulteriori consigli in boutique.

    Le calzature CHANEL si evolvono nel tempo e in funzione del proprio cammino. Create per la vita di tutti in giorni e per tenere il ritmo delle donne, formeranno una meravigliosa patina naturale, man mano che le si indossa. Ogni giorno mostreranno dunque un nuovo aspetto della loro bellezza, della loro storia... e della storia del cliente. Ulteriori consigli in boutique.

Materiali specifici

Pelli morbide

Applicare regolarmente una crema nutriente e lucidare delicatamente la pelle con un panno morbido e pulito. Non applicare troppa crema, poiché rischierebbe di impedire alla pelle di respirare. Gabrielle Chanel fu la prima a immaginare calzature bicolori, che indossava durante tutto l'anno. Un tocco di eleganza diventa un riferimento classico, da preservare con una semplice precauzione: per questi modelli, utilizzare una cera incolore, per evitare che si macchino. Se le calzature si bagnano di pioggia o schizzi, tamponarle con un panno assorbente che non lasci pelucchi. Non esporle a fonti di calore o alla luce diretta del sole.

Pelle verniciata

Pulire le calzature verniciate con una spugna imbibita di acqua e sapone, quindi asciugarle con un panno morbido e pulito. È necessario fare attenzione che la pelle verniciata chiara non entri in contatto con materiali di colore scuro, che la potrebbero macchiare.Se le calzature si bagnano di pioggia o schizzi, tamponarle con un panno assorbente che non lasci pelucchi. Non esporle a fonti di calore o alla luce diretta del sole.

Pelle scamosciata di agnello o vitello

Queste pelli devono essere dapprima pulite delicatamente con una spugna o un tessuto speciale scamosciato, con movimenti che seguono il senso delle fibre. In caso di macchie, utilizzare prima una spazzola di para. Se le calzature si bagnano di pioggia o schizzi, tamponarle con un panno assorbente che non lasci pelucchi. Non esporle a fonti di calore o alla luce diretta del sole.